News

16 / 01 / 2019

The Black Game, il gioco in cui la vita di una persona è nelle nostre mani

Netflix s'ispira all'interattiva serie britannica Black Mirror


"Per un giorno sarete voi a decidere la storia. Ma sarà qualcun altro a viverla." E quel giorno è oggi.
Tanto si legge sull'evento Facebook lanciato per promuovere The Black Game, il gioco dai contorni tra l'elettrizzante e l'inquietante a cui gli utenti potranno partecipare tramite il profilo Instagram Netflix Italia.
Proprio come nella serie interattiva Black Mirror, nota anche come Bandersnatch, dove è il pubblico a prendere le decisioni per il protagonista, anche in The Black Game tutto è nelle mani dello spettatore che per un giorno avrà in mano le redini della vita di qualcun altro scegliendo cosa potrà, dovrà e vorrà fare.
In realtà Bandersnatch non è il primo contenuto interattivo pensato dalla piattaforma californiana. Già qualche tempo fa, infatti, Netflix aveva distribuito titoli per ragazzi basati proprio sul branching narrative, che potremmo tradurre con narrativa ramificata, in cui è lo spettatore a decidere come deve evolvere la storia del protagonista, scegliendo tra diverse possibili trame. Oggi questa struttura viene riproposta in formato game, The Black Game.
Oggi è quel giorno in cui la vita del protagonista di Black Game, la cui identità non è ancora stata svelata, sarà completamente nelle mani delle decisioni dei follower. Il tutto attraverso le Stories di Instagram, sarà, infatti, questo lo strumento narrativo a disposizione degli utenti per decidere cosa il protagonista del gioco dovrà fare.
Non si sa molto di più su Black Game ma la notizia certa è che il protagonista sarà una persona in carne e ossa appositamente selezionata. Reale il protagonista, reali anche i follower che come dei burattinai decideranno per lui, ispirandosi alla morale dettata da Black Mirror in cui in ogni scelta il confine tra concreto e astratto tra illusione e verità è davvero sottile.
Pronti a giocare?

La Redazione